Presidente della Repubblica senza sorriso e senza saluto. Nuovo linguaggio paraverbale?

Non abbiamo ancora finito di occuparci del Presidente Fico e delle sue mani in tasca, che tocca valutare un nuovo episodio: la dichiarazione fatta ieri dal Presidente Mattarella. Un breve discorso, conclusosi senza neanche salutare.

Il Presidente Mattarella in verità non ha mai offerto grandi spunti per l’analisi del proprio linguaggio paraverbale. Sempre estremamente composto, mai gesti di troppo o comunque significativi, da poter analizzare. Forse anche troppo rigido, nella sua rispettosa compostezza istituzionale.

E invece ieri ha sicuramente sorpreso molti, soprattutto quelli che si occupano di comunicazione, di linguaggio verbale e paraverbale. L’assenza, oltre che di alcun sorriso, anche di un saluto finale, di un “buonasera” o di un “arrivederci” o di un “grazie”, di necessario commiato in una pur drammatica situazione, è un elemento che va necessariamente valutato.

Cerchiamo anzitutto di inquadrare esattamente il contesto: un ambito istituzionale, una dichiarazione necessaria, uno stuolo di fotografi e giornalisti a pochi metri, alcuni milioni di telespettatori dato l’orario coincidente con i TG serali. Privare il discorso di un commiato, per quanto rituale, ma pur sempre richiesto dal contesto e dal protocollo istituzionale, appare più che una banale perdita di controllo, dimenticanza o gaffe. E’ forse un messaggio preciso di irritazione, ma non il frutto dell’irritazione. Il problema rimane pur sempre l’individuazione del destinatario, perché la molteplicità di uditori (si è già detto: giornalisti, politici, telespettatori indistinti) non consente di recapitare in maniera inequivocabile quel messaggio. Che tutti però si sono visti recapitare.

Insomma, un bell’errore di comunicazione. In un ambiente (quello istituzionale) dove – è bene ricordarlo – già solo rivolgere saluti a soggetti nell’ordine sbagliato è un grave errore. Questa volta però è stata l’istituzione a violare un protocollo molto banale.

 

Presidente Mattarella, dichiarazione del 27 maggio 2018 (Sky) – Video

Presidente Mattarella, dichiarazione del 27 maggio 2018 – Leggi il testo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *