L’ora più buia: da Hitler a Putin

Oggi Repubblica titola in copertina “L’ora più buia “ in riferimento al discorso tenuto ieri da Putin.

Si tratta di un esplicito riferimento a Winston Churchill e ad un’espressione a lui attribuita (che ha poi dato il titolo anche al celebre film del 2017). Lo statista inglese è infatti ricordato dalla storia anche per la sua arte oratoria. Tra i suoi discorsi più celebri trova posto proprio quello cosiddetto dell’ora migliore: “This was their finest hour” (in italiano: quella fu la loro ora migliore). E “l’ora più buia”, in quel discorso pronunciato il 18 giugno 1940, è riferito alla drammatica invasione nazista della Francia durante la seconda guerra mondiale.

Si tratta del terzo dei tre discorsi che Churchill tenne durante il periodo della Battaglia di Francia, dopo il discorso “Sangue, fatica, lacrime e sudore” del 13 maggio e il discorso “Combatteremo sulle spiagge” del 4 giugno. “Questa è stata la loro ora migliore” fu appunto pronunciato dopo che la Francia aveva chiesto un armistizio la sera del 16 giugno.

Un drammatico filo rosso che da Hitler ci porta a Putin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top