“L’Americani so’ forti”. E allora diciamolo in inglese

La notizia è di pochi giorni fa: il neoministro del MIUR Marco Bussetti ha promesso un luminoso e tecnologico futuro per gli studenti italiani, prospettando loro la liberazione dalla schiavitù dei quaderni (evidente retaggio di un passato giurassico) grazie ai tablet. «Dobbiamo cambiare impostazione della didattica», dichiara il Ministro, «usare …

Salvini, il post-comunicatore. Strategie mediatiche e strumenti retorici

Sulla scena mediatica-politica vi è attualmente un dominatore assoluto: Matteo Salvini. Ha una ideologia e una linea comunicativa semplice, chiara e incisiva. Al populismo sovranista corrisponde un modello comunicativo speculare, fatto di tecniche retoriche di amplificazione e fallacie argomentative. Cerchiamo di capirne i meccanismi.

Discorsi da leader. Ecco chi è Sergio Marchionne

In questo momento particolarmente drammatico per le incerte condizioni di salute, di Sergio Marchionne vogliamo ricordare l’ultima conferenza ufficiale, tenuta il 1 Giugno 2018, nonché il discorso tenuto per l’apertura dell’anno accademico dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia il 17 marzo 2016. Frammenti di una carriera di successo che manifestano …

“Gli spin doctors hanno rovinato i politici”, insegnando loro solo a parlare – magari fosse vero almeno questo…

Gli spin doctors hanno rovinato i politici, perché li hanno spinti a occuparsi soltanto di immagine, di saper parlare bene in pubblico, di avere il look adeguato, trascurando il loro vero compito: la gestione del potere per la pubblica utilità. E’ quanto emerge da un sondaggio/inchiesta realizzato la prima settimana …

Computer contro uomo: a San Francisco il primo duello “dialettico” tra un robot e due oratori

Finisce in parità, 1 a 1, il primo confronto dialettico tra uomo e macchina della storia. Qualche giorno fa negli uffici Ibm di San Francisco si è svolto un dibattito tra uomo e macchina con “Project Debater” (questo il nome del ‘robot’) che ha sfidato due speaker in carne ed ossa

12 giugno 2005, Steve Jobs ai laureati di Stanford: “Siate affamati, siate folli”. Uno dei più grandi esempi di public speaking e storytelling

Esattamente 13 anni fa Steve Jobs pronunciava quello che sarebbe divenuto il suo (e non solo) più celebre discorso ad una platea di giovani laureati della prestigiosa università di Stanford, in California. Ancora oggi un capolavoro di public speaking e storytelling.

La “poker face” del comunicatore. Il caso Putin

Ricordate Nikita Kruscev, segretario del Partito Comunista sovietico, che durante l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1960, come simbolo di protesta nei confronti dell’intervento di un oratore filippino, si tolse una scarpa sbattendola ripetutamente sul tavolo? Ebbene, un comunicatore alquanto veemente e non certo capace di indossare quella poker face che …