“Il pollo che assapori parla la tua stessa lingua”. Il linguaggio pubblicitario tra persuasione e retorica

Il termine “retorica” oggi viene utilizzato tanto per indicare un discorso colto e descrittivo che fa riferimento alla più antica arte del discorrere, quanto nel significato corrente, con un alone spregiativo, per riferirsi a forme di comunicazione manipolatorie, che attraverso un subdolo utilizzo dell’estetica e delle emozioni, sono volte ad …

Come parla Trump

Intervistato da Jimmy Kimmel, Trump frulla 220 parole in 60 secondi e di queste, 172 parole (il 78%!) sono monosillabi, 39 sono bisillabi, 4 sono trisillabi. Di questi, tre su quattro sono “tremendous”… Il linguaggio di Donald Trump è semplice. E il linguaggio di Donald Trump è uno dei fattori principali …

Un blog retorico

Un blog retorico? Certo. Ma non un blog “retorico” perché “ampolloso e risonante, enfatico e sostanzialmente vuoto, privo o povero di impegno intellettuale, civile e morale” (accezione d’uso moderno, secondo la maggior parte dei dizionari), ma un blog “retorico” perché rivolto alla “arte del parlare e dello scrivere in modo ornato …