Stili oratori – Aristotele a Renzi e Salvini avrebbe preferito Marchionne

In queste ultime settimane durante le quali l’Italia si è accorta che Sergio Marchionne era uno straordinario manager sono cominciate le condivisioni post-mortem dei suoi discorsi, divenuti subito totem dei tanti alla ricerca di modelli di riferimento. Ma quanto è diversa l’oratoria di Marchionne da quella di Renzi e Salvini?

Salvini, il post-comunicatore. Strategie mediatiche e strumenti retorici

Sulla scena mediatica-politica vi è attualmente un dominatore assoluto: Matteo Salvini. Ha una ideologia e una linea comunicativa semplice, chiara e incisiva. Al populismo sovranista corrisponde un modello comunicativo speculare, fatto di tecniche retoriche di amplificazione e fallacie argomentative. Cerchiamo di capirne i meccanismi.

La “poker face” del comunicatore. Il caso Putin

Ricordate Nikita Kruscev, segretario del Partito Comunista sovietico, che durante l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1960, come simbolo di protesta nei confronti dell’intervento di un oratore filippino, si tolse una scarpa sbattendola ripetutamente sul tavolo? Ebbene, un comunicatore alquanto veemente e non certo capace di indossare quella poker face che …

Lo storytelling, ossia l’arte del raccontare. La lezione di Pixar per tutto il mondo della comunicazione

Nel libro Pixar Storytelling troviamo come vengono costruiti i caratteri e le storie dei personaggi che tutti abbiamo amato: Toy Story, Nemo, Wall-E , Up, Cars, Ratatouille, fino al più recente Inside Out. Pixar racconta il proprio metodo e spiega il sistema narrativo dietro ai suoi successi. Una lezione per tutto …

“Potevo fare di questa aula sorda e grigia un bivacco di manipoli”. Mussolini e la retorica autoritaria in Parlamento

Presto (almeno così si spera) potremo analizzare diversi discorsi istituzionali di insediamento (Presidenti di Camera e Senato, Presidente del Consiglio). Nell’attesa, può essere interessante tornare a leggere alcuni discorsi particolarmente importanti per la storia del Paese ed anche della linguistica e della retorica, come quelli pronunciati da Mussolini il 16 …

Il discorso di insediamento del presidente Trump del 20 gennaio 2017 analizzato con un software semantico

Da un punto di vista linguistico, come si caratterizza il discorso di insediamento di Trump? E come si differenzia dai discorsi inaugurali pronunciati da Bush e Obama? Gli autori hanno risposto utilizzando un software semantico in grado di analizzare automaticamente testi e parole. L’indagine ha messo in evidenza caratteristiche e peculiarità …