Stili oratori – Aristotele a Renzi e Salvini avrebbe preferito Marchionne

In queste ultime settimane durante le quali l’Italia si è accorta che Sergio Marchionne era uno straordinario manager sono cominciate le condivisioni post-mortem dei suoi discorsi, divenuti subito totem dei tanti alla ricerca di modelli di riferimento. Ma quanto è diversa l’oratoria di Marchionne da quella di Renzi e Salvini?

Salvini, il post-comunicatore. Strategie mediatiche e strumenti retorici

Sulla scena mediatica-politica vi è attualmente un dominatore assoluto: Matteo Salvini. Ha una ideologia e una linea comunicativa semplice, chiara e incisiva. Al populismo sovranista corrisponde un modello comunicativo speculare, fatto di tecniche retoriche di amplificazione e fallacie argomentative. Cerchiamo di capirne i meccanismi.

Parole ostili e insulti. L’evoluzione (?) del linguaggio politico

Dal “Vaffa day” in poi (fino al più recente “Buffone!” di Saviano) abbiamo iniziato ad abituarci all’idea che alla politica corrisponda un linguaggio sempre più scurrile, in cui insulti e offese di ogni genere sono all’ordine del giorno. Ma c’è da chiedersi se l’utilizzo dell’aggressività verbale e linguistica intercetti efficacemente …

“Gli spin doctors hanno rovinato i politici”, insegnando loro solo a parlare – magari fosse vero almeno questo…

Gli spin doctors hanno rovinato i politici, perché li hanno spinti a occuparsi soltanto di immagine, di saper parlare bene in pubblico, di avere il look adeguato, trascurando il loro vero compito: la gestione del potere per la pubblica utilità. E’ quanto emerge da un sondaggio/inchiesta realizzato la prima settimana …

Il discorso di insediamento del presidente Trump del 20 gennaio 2017 analizzato con un software semantico

Da un punto di vista linguistico, come si caratterizza il discorso di insediamento di Trump? E come si differenzia dai discorsi inaugurali pronunciati da Bush e Obama? Gli autori hanno risposto utilizzando un software semantico in grado di analizzare automaticamente testi e parole. L’indagine ha messo in evidenza caratteristiche e peculiarità …

Analisi retorica del discorso di insediamento del presidente Barack Obama – 20 gennaio 2009

Obama il nuovo, il discontinuo, il diverso della campagna elettorale, ricompone il suo elettorato e l’elettorato che gli ha negato il voto dando visibilità al suo popolo anonimo che crede nell’etica del lavoro e nell’onestà ma ricollocandone il protagonismo in un affresco di retorica nazionale – né nuova, né discontinua, …